Cara Collega, caro Collega,
come già annunciato è in programma la quarta edizione del Premio Innovazione in Psicologia organizzato dall’Ordine degli Psicologi del Veneto.
Il concorso, volto a supportare idee innovative dei colleghi e promuovere la psicologia nell’opinione pubblica, si articola in due fasi: la prima è la selezione di tre progetti in ognuna delle quattro categorie nelle quali è possibile concorrere (psicologia positiva/counseling; psicologia clinica/psicoterapia; psicologia del lavoro/delle organizzazioni; ambiti innovativi di applicazione della psicologia), la seconda è l’esposizione delle idee in una serata finale che decreterà l’attribuzione di un primo, di un secondo e di un terzo premio.
La serata finale si svolgerà il 6 giugno 2019 all’Orto Botanico di Padova.
Tutte le informazioni relative alle categorie, i criteri di valutazione e le modalità per partecipare sono contenute nel bando (qui).
Non sono cambiati le modalità di partecipazione né i criteri per la valutazione dei progetti da parte della giuria, tuttavia ti chiedo di leggere attentamente il bando e di prestare attenzione nella presentazione del progetto.
Per partecipare è necessario mandare la domanda tramite PEC all’indirizzo segreteria@pecpsyveneto.it entro il 30 aprile 2019 corredata da un modulo di autocertificazione.
Le domande che non perverranno tramite PEC o da PEC diversa da quella del presentatore del progetto non verranno prese in considerazione dalla giuria.
Scarica qui il form da compilare per la presentazione del progetto.
Scarica qui il modulo per l’autocertificazione.

Possono partecipare al Premio Innovazione in Psicologia anche coloro che hanno partecipato alle passate edizioni, compresi eventuali finalisti o vincitori. Sono ammessi progetti frutto del lavoro di equipe: il presentatore del progetto, cioè colui che legalmente lo rappresenta nei confronti dell’Ordine e che dovrà eventualmente esporlo nella serata finale, deve essere un iscritto all’Ordine degli Psicologi del Veneto.
Chi avesse qualche dubbio su come caratterizzare il proprio progetto e rispondere ai requisiti del bando può trovare qualche ulteriore informazione in questo video che riprende un incontro dell’anno scorso pensato per facilitare la partecipazione dei colleghi: https://goo.gl/pWxUNT.
Nella speranza di essere stato esaustivo, ti saluto e ti auguro buon lavoro.

Il Presidente
Alessandro De Carlo