Cara Collega, caro Collega,

è con orgoglio che condivido il calendario della quarta edizione della Settimana dell’Informazione Psicologica.

Parlo di orgoglio perché dietro ad ognuno dei trecento eventi che potete leggere su questo calendario ci sono uno o più colleghi che mettono a disposizione il proprio tempo, le proprie competenze e le proprie risorse per provare ad avvicinare le persone alla nostra professione.

Vi chiedo di portare pazienza per eventuali errori e disguidi organizzativi, ricordando sempre che questo evento nasce dalla generosità dei colleghi e che sta assumendo negli anni dimensioni sempre più importanti.

L’invito quindi è quello di controllare sul sito (nella sezione news) e su facebook gli eventuali aggiornamenti che fisiologicamente potranno esserci giorno per giorno.

Intano il calendario, diviso per province e per giorni, è stato mandato alle redazioni e alle istituzioni territoriali, molte delle quali (Ulss, Comuni, Scuole) sono spesso coorganizzatrici degli eventi.

Ecco il calendario generale diviso per province:  CALENDARIO COMPLETO SETTIMANA INFORMAZIONE PSICOLOGICA 2018

Quattro anni fa, quando abbiamo lanciato questa rassegna, il nostro desiderio era quello di invitare chiunque avesse bisogno a non aver paura di chiedere aiuto.

 Nella seconda edizione abbiamo voluto concentrarci sull'importanza della psicologia nelle crisi e nelle emergenze.

 Lo scorso anno abbiamo presentato un sondaggio sui bisogni psicologici in Veneto in cui emergeva che quasi un quarto della popolazione della nostra regione incontra nella sua vita uno psicologo ma il bisogno inespresso è ancora molto.

Quest’anno, a fianco di tutti gli eventi che vedete, l’Ordine degli Psicologi del Veneto presenterà due documentari. Il primo il 24 novembre a Venezia nel corso del convegno sulla Procreazione Medicalmente Assistita sul supporto a chi inizia questo percorso, il secondo a metà dicembre in una giornata dedicata ai nuovi iscritti sull'importanza di un sostegno psicologico nei reparti di oncologia.

Abbiamo scelto questi temi che toccano in maniera così forte la sfera intima e delicata di moltissime persone perché ci piacerebbe che il filo conduttore di ogni evento fosse la speranza. 

La speranza è un motore importantissimo, senza il quale la nostra professione farebbe fatica ad esprimere le proprie potenzialità.

Ringrazio dunque chiunque si sia impegnato per mettere in piedi gli eventi che leggete e invito chi non l’avesse fatto a supportare con la presenza i colleghi nelle loro iniziative.

Ti saluto e ti auguro buon lavoro.

 

Il Presidente 

Alessandro De Carlo