News

L’Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi del Veneto per una comunicazione inclusiva

Cari Iscritti,

Come professionisti del benessere psicologico, siamo pienamente consapevoli dell’importanza di un linguaggio che rispecchia l’evoluzione della società e che onora la diversità delle identità di genere. La lingua, vista come un organismo vivente, si adatta e si modifica continuamente in risposta ai mutamenti sociali e a nuovi bisogni espressivi.

Riconosciamo che il nostro linguaggio è attualmente in una fase di transizione, una fase in cui siamo tutti chiamati a ricercare modalità espressive che possano rappresentare e includere le molteplici specificità individuali e di genere.

In questo periodo di transizione, però, ci troviamo in una situazione in cui le convenzioni linguistiche esistenti non riflettono ancora appieno le sfaccettature e la ricca unicità della nostra comunità. In questo contesto, e con l’obiettivo di facilitare la lettura delle nostre comunicazioni, anche per coloro che necessitano di ausili uditivi e di trascrizione, abbiamo optato per l’uso della forma maschile e per l’omissione di simboli quali asterischi e schwa.

Questa decisione è puramente convenzionale, l’Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi del Veneto è fermamente impegnato nella promozione e nel rispetto della parità di genere in tutte le sue attività e iniziative. Riconosciamo e apprezziamo la diversità tra i nostri lettori e ci impegniamo a garantire un ambiente in cui ognuno si senta rispettato e incluso.

La parità di genere è un valore fondamentale per il nostro Ordine e lavoriamo costantemente per sostenerla e promuoverla in ogni nostra attività.

Vi ringraziamo per il vostro sostegno in questa importante questione.

Cordialmente,
OPPV